Conto in Svizzera header image

Conto in Svizzera

Come aprire un conto in Svizzera in maniera semplice e regolare
≡ Menu

Guida aprire il conto corrente in Svizzera

guida-conto-svizzeraFinalmente online la nostra Guida

Conto in Svizzera

Cosa troverai nella Guida. Circa 100 pagine che ti spiegano tutto su come aprire un conto in Svizzera. Oltre alla Guida, in allegato troverai il fac-simile del modello 95 per eventuale richiesta di rimborso delle tasse svizzere, e il modulo di Dichiarazione per la Dogana.

Per farti capire quali argomenti troverai nella Guida “Conto in Svizzera”,  ecco il Sommario:

Sommario

  • 1   Perché aprire un conto all’estero. 5

Perché la Svizzera?. 6

 

  • 2. Aprire un conto in Svizzera. 8

I controlli e i filtri delle banche svizzere. 8

Procedura di apertura: di persona o per corrispondenza. 9

Aprire un conto di persona. 10

Aprire il conto per posta tramite intermediario svizzero. 10

Procedura per corrispondenza. 11

Documentazione necessaria. 11

Documenti 12

Copia autenticata del passaporto. 14

Cosa sapere sul conto svizzero. 16

Versamenti minimi 16

Il primo bonifico. 17

Tempi di apertura. 18

Intermediari 18

Quale conto aprire. 19

Conto Cointestato. 20

Valuta conti 20

Segreto svizzero. 21

Chiusura  del conto. 22

Cassette di sicurezza. 22

 

  • 3. Garanzie banche svizzere. 23

Crisi euro e fallimento Italia. 24

 

  • 4. In regola con le tasse e le leggi italiane. 25

Dichiarazione alla dogana. 25

Cosa va dichiarato?. 26

I capitali all’estero. 26

I trasferimenti 29

Modalità compilazione modulo RW… 31

Interessi e redditi all’estero. 37

Conti cointestati 45

Accordo fiscale Svizzera – Italia. 46

Patrimoniale Monti 49

 

  • 5. Scelta banca. 50

Opzione 1: Semplice conto per deposito. 51

Post Finance. 51

Opzione 2: Banche Retail 59

Raiffesen. 60

Banca dello Stato del Cantone Ticino. 61

Banca Coop. 63

Banca Migros. 67

CIM… 70

BPS Suisse. 73

Opzione 3: Private Banking. 75

Bsi 75

Corner Bank. 76

Finter Bank. 77

PKB Privatbank AG.. 78

Sella Bank Suisse. 79

Banc de depots e de gestion. 79

Opzione 4:  Banche per il trading online. 80

Saxo Bank. 80

KeyTrade. 82

SwissQuote Bank. 84

Opzione 5: Le grandi banche svizzere. 87

UBS. 87

Credit Suisse. 88

 

  • ALLEGATI 90

Elenco banche Svizzere. 90

Giorni festivi in Svizzera. 95

 

 

I conti svizzeri sono costosi

costi conto svizzeroQuesto è un falso mito che si ricollega al mito del “solo i miliardari hanno un conto in Svizzera”.  Ci sono diversi tipi di conto corrente e ognuno ha il suo prezzo.

Spesso si fa riferimento ai servizi di consulenza e gestione patrimoniale, il cosiddetto private banking. E’ ovvio che tale servizio costi ed in effetti è riservato ai soli detentori di grandi patrimoni. Tutte le banche svizzere offrono il servizio di private banking ma questo non vuol dire che non offrano anche i tradizionali servizi bancari per piccoli risparmiatori.

Molte banche svizzere sono di tipo retail, vale a dire che offrono servizi a piccoli risparmiatori e investitori, esattamente come le nostre banche. I costi del conto corrente variano in base alla banca, ai servizi o alla tipologia ma si possono tranquillamente trovare costi a pochi euro al mese. Anzi, addirittura si possono trovare diverse banche che offrono conti con spese azzerate in caso di un deposito minimo. E non stiamo parlando di depositi milionari: basta anche qualche migliaia di euro. Nella nostra Guida troverai una recensione di 18 banche elvetiche (divise in 4 tipologie in base alle diverse esigenze che puoi avere) con i dettagli sui costi dei conti correnti e degli altri servizi offerti.

Nella guida troverai per ogni banca i costi e queste opportunità: Vedi i dettagli della guida Conto in Svizzera

Torna ai Falsi miti sul conto in Svizzera

I conti svizzeri sono anonimi?

Conto cifrato anonimoAltro falso mito generato dalle cronache giudiziarie oltre che dai film americani.

Nella nostra Guida illustriamo come esistano due grandi tipologie di conti: quelli nominativi e quelli numerati.  I primi sono conti correnti normali intestati ad una persona o a più persone in caso di co-intestazione.

Nel secondo caso il conto è identificato non dal nome del proprietario ma tramite un codice. Ma tale metodologia serve solo per assicurare riservatezza al cliente anche all’interno della banca stessa. Solo il tuo consulente di fiducia, il Direttore della filiale e pochi altri sapranno o potranno sapere chi si cela dietro quel codice. Ma questo non equivale a dire che il conto sia anonimo: il conto è aperto ad una specifica e ben individuata persona, solo nell’uso interno si fa riferimento ad un codice per assicurare la massima riservatezza.

Ricorda che le banche svizzere per legge devono sempre riconoscere e identificare i clienti che aprono un conto. Non esistono quindi conti anonimi. Nella nostra Guida troverai tutti i dettagli sulle tipologie di conto e le procedure per l’apertura.

Torna ai miti sul conto svizzero

I conti bancari svizzeri sono solo per miliardari

Conti miliardari svizzeriQuesto falso mito è dovuto al fatto che quando si parla di conti in Svizzera spesso si fa riferimento a star del cinema o dello sport, a grandi imprenditori e industriali etc. Gli stessi film o telefilm, spesso americani, ingenerano questa credenza.

In realtà la maggioranza di chi apre un conto in Svizzera è gente comune, lavoratori che per vari motivi decidono di  affidarsi alla sicurezza della confederazione elvetica. Del resto un’altra falsa credenza è che ci voglia almeno un milione di euro per aprire un conto corrente mentre, come spieghiamo bene nella nostra guida, basta molto meno. E quando diciamo meno intendiamo a partire da poche migliaia di euro. Ma in realtà bastano anche qualche centinaia di euro in alcune banche che segnaliamo nella guida. Rimanere sotto le soglie fiscali può essere la soluzione ideale di chi vuole un conto in Svizzera pronto all’uso in caso di problemi in Italia senza tutte le complicazioni della dichiarazione fiscale. Continua …

Aprire un conto in Svizzera è illegale

Conto svizzero illegaleSembra una barzelletta ma ancora oggi molti italiani pensano che un privato cittadino non possa aprire un conto in Svizzera o in generale all’estero. Eppure sono migliaia gli italiani con un conto in Svizzera e non sono certo tutti criminali o evasori.

Soprattutto quando si parla di Svizzera la gente pensa male. D’altronde i giornali parlano di conti in terra elvetica solo in occasione di inchieste giudiziarie o finanziarie. Ma aprire un conto è un’operazione legale e normalissima. Ogni cittadino italiano può aprire un conto corrente dove desidera, l’importante è che rispetti alcune norme.

Quali sono queste norme di legge?

  1. Esportazione di capitali: vi sono precisi limiti alla quantità di contanti o valori assimilabili (oro, valute, assegni) che si possono esportare all’estero. Tali limiti non sono ferrei, si possono superare ma occorre dichiararli alla dogana. Ma soprattutto tali limitazioni riguardano solo l’esportazione fisica di capitali, ma oggi, salvo si sia in presenza di soldi sporchi, nessuno si porta in giro grosse cifre. Si possono infatti esportare tranquillamente capitali utilizzando il sistema bancario (bonifico) senza quindi doversi preoccupare di fare dichiarazioni alla dogana.
  2. Monitoraggio fiscale: i depositi e i trasferimenti di capitali all’estero vanno indicati nella dichiarazione dei redditi. Si tratta solo di dichiararne l’esistenza per il cosiddetto monitoraggio fiscale, non entrano infatti nel cumulo dei redditi. Ci sono anche in questo caso limiti e dettagli a cui prestare attenzione, ma non è assolutamente complicato compilare il tutto in maniera regolare,
  3. Dichiarazione redditi: gli eventuali redditi percepiti all’estero vanno dichiarati in modo che possano essere tassati. Ci riferiamo in particolare ai redditi da interesse sul conto oppure a interessi e dividendi sulle varie tipologie di investimento. Il resoconto di questi redditi vengono forniti dalle banche svizzere, a volte spontaneamente a volte a richiesta. Questa parte è sicuramente quella più delicata. Il problema è che tali redditi possono essere già stati soggetti a tassazione svizzera. Si apre quindi il problema della duplice tassazione e di come recuperarla.
Nella nostra guida ti indicheremo, con diversi esempi, come effettuare in tranquillità tutti questi adempimenti. Ti forniremo anche consigli per ridurli al minimo in quanto con alcune accortezze si possono evitare molte operazioni.