Conto in Svizzera header image

Conto in Svizzera

Come aprire un conto in Svizzera in maniera semplice e regolare
≡ Menu

Aprire un conto in Svizzera è illegale

Conto svizzero illegaleSembra una barzelletta ma ancora oggi molti italiani pensano che un privato cittadino non possa aprire un conto in Svizzera o in generale all’estero. Eppure sono migliaia gli italiani con un conto in Svizzera e non sono certo tutti criminali o evasori.

Soprattutto quando si parla di Svizzera la gente pensa male. D’altronde i giornali parlano di conti in terra elvetica solo in occasione di inchieste giudiziarie o finanziarie. Ma aprire un conto è un’operazione legale e normalissima. Ogni cittadino italiano può aprire un conto corrente dove desidera, l’importante è che rispetti alcune norme.

Quali sono queste norme di legge?

  1. Esportazione di capitali: vi sono precisi limiti alla quantità di contanti o valori assimilabili (oro, valute, assegni) che si possono esportare all’estero. Tali limiti non sono ferrei, si possono superare ma occorre dichiararli alla dogana. Ma soprattutto tali limitazioni riguardano solo l’esportazione fisica di capitali, ma oggi, salvo si sia in presenza di soldi sporchi, nessuno si porta in giro grosse cifre. Si possono infatti esportare tranquillamente capitali utilizzando il sistema bancario (bonifico) senza quindi doversi preoccupare di fare dichiarazioni alla dogana.
  2. Monitoraggio fiscale: i depositi e i trasferimenti di capitali all’estero vanno indicati nella dichiarazione dei redditi. Si tratta solo di dichiararne l’esistenza per il cosiddetto monitoraggio fiscale, non entrano infatti nel cumulo dei redditi. Ci sono anche in questo caso limiti e dettagli a cui prestare attenzione, ma non è assolutamente complicato compilare il tutto in maniera regolare,
  3. Dichiarazione redditi: gli eventuali redditi percepiti all’estero vanno dichiarati in modo che possano essere tassati. Ci riferiamo in particolare ai redditi da interesse sul conto oppure a interessi e dividendi sulle varie tipologie di investimento. Il resoconto di questi redditi vengono forniti dalle banche svizzere, a volte spontaneamente a volte a richiesta. Questa parte è sicuramente quella più delicata. Il problema è che tali redditi possono essere già stati soggetti a tassazione svizzera. Si apre quindi il problema della duplice tassazione e di come recuperarla.
Nella nostra guida ti indicheremo, con diversi esempi, come effettuare in tranquillità tutti questi adempimenti. Ti forniremo anche consigli per ridurli al minimo in quanto con alcune accortezze si possono evitare molte operazioni.

I falsi miti sul conto in Svizzera

Sui conti svizzeri sono maturate nel tempo false credenze, e a volte leggende, frutto della superficialità con cui certi temi sono trattati dai nostri media giornalistici oltre che in certi casi dai film.

Il primo consiglio che possiamo darti è non fidarti dei commenti raccolti online. La cosa più ridicola è che ci sono parecchi italiai che hanno un conto in Svizzera eppure troverai gente che sostiene che è illegale aprire un conto all’estero. Per non parlare di chi sostiene che non si possano fare bonifici oltre i 10.000 euro, chi afferma che un conto in Svizzera non conviene perché non rende nulla e costa molto etc. Per questo non credere a chi parla senza esperienza. Purtroppo viviamo in un paese di gente abituata a criticare e a giudicare, ma non a fare e parlare in base ai fatti.

Vediamo alcuni dei falsi miti sul conto in Svizzera ( o all’estero), li approfondiremo uno alla volta:

  1. è illegale aprire un conto all’estero
  2. i conti bancari svizzeri sono solo per miliardari
  3. il denaro investito in Svizzera non matura interessi
  4. è impossibile aprire un conto in Svizzera per corrispondenza o online
  5. i conti bancari svizzeri sono molto costosi da mantenere
  6. e’ difficile chiudere un conto bancario svizzero
  7. i conti sono anonimi

 

Tutti i dettagli su:

  • Perché aprire un conto in Svizzera
  • Come aprire un conto in Svizzera
  • Come essere in regola con il Fisco e le leggi italiane
sulla nostra Guida – Conto in Svizzera.
Inoltre un confronto fra 18 banche svizzere per trovare il conto corrente adatto a te.

Aprire un conto in Svizzera

Cassetta sicurezza svizzeraNegli ultimi anni sempre più italiani  sono alla ricerca di rifugi sicuri per i loro risparmi. Il primo posto che viene in mente è sicuramente la Svizzera: vicina, affidabile e con la possibilità di parlare italiano.

Chiariamo subito un punto fondamentale: aprire un conto corrente in Svizzera e in generale portare capitali all’estero è legale e lecito, occorre semplicemente seguire e rispettare alcune regole che ti verranno ben illustrate nella nostra guida.

In questo periodo il fenomeno dei piccoli risparmiatori italiani che hanno aperto un conto o una cassetta di sicurezza in Svizzera è esploso. Si stima che negli ultimi 3 anni gli italiani abbiano spostato dalle banche italiane verso l’estero contanti e titoli per un valore di 75 miliardi di euro (fonte Bankitalia).

Tutte queste persone non sono criminali o evasori. Sono semplici lavoratori che cercano di salvaguardare i risparmi di tutta una vita da un possibile tracollo dell’euro o del nostro paese. Lavoratori che hanno regolarmente guadagnato e pagato le tasse su quei soldi ma che giustamente ora temono che l’Italia non sia più in grado di salvaguardare il loro patrimonio.

L’apertura di un conto in terra elvetica è la migliore assicurazione contro eventi fino a qualche anno fa impensabili, eppure sempre più possibili. Il conto in Svizzera ti consente di difenderti dal crack finanziario dell’Italia, dalla fine dell’euro, dalle imposte patrimoniali sui tuoi risparmi.

Non ti diciamo tutto questo per allarmarti. Ma solo per metterti in guardia. Come ti verrà illustrato nella guida, non occorre spostare subito tutto il patrimonio oltreconfine.  Ma è fondamentale avere da subito un conto fuori dall’Italia, ma anche fuori dai paesi dell’Unione Europea, pronto per ogni evenienza. In tal modo potrai spostare velocemente i tuoi soldi e salvaguardare il tuo futuro e quello dei tuoi familiari.

L’apertura di un conto in Svizzera rappresenta quindi una sorta di assicurazione dei tuoi risparmi. Un’assicurazione che costa meno di una polizza auto ma ti evita danni ben peggiori di quelli che mediamente può causare un incidente d’auto. Un’assicurazione che già oggi ti permetterà di dormire un po’ più tranquillo anche quando sui giornali e le televisioni appariranno notizie allarmanti e soprattutto ti consentirà di mettere velocemente al sicuro i tuoi risparmi di una vita.

  • Finalmente online: Conto in Svizzera – la guida per aprire in sicurezza e in regola il tuo conto corrente in Svizzera!

Il conto in Svizzera è poi fondamentale se decidi di trasferirti all’estero (aprilo prima di trasferirti) in quanto ti servirà da ponte tra l’Italia e il nuovo paese. Indispensabile in particolare se scegli di vivere (e/o  lavorare) in paesi esotici o emergenti (es. Brasile, paesi arabi, Santo Domingo o alte mete esotiche, Thailandia e sud est asiatico). I sistemi bancari in quei paesi infatti non sono totalmente affidabili, è opportuno avere un conto in Svizzera per il grosso dei risparmi.

  • Finalmente online: Conto in Svizzera – la guida per aprire in sicurezza e in regola il tuo conto corrente in Svizzera!