Conto in Svizzera header image

Conto in Svizzera

Come aprire un conto in Svizzera in maniera semplice e regolare
≡ Menu

Aprire un conto in Svizzera è illegale

Conto svizzero illegaleSembra una barzelletta ma ancora oggi molti italiani pensano che un privato cittadino non possa aprire un conto in Svizzera o in generale all’estero. Eppure sono migliaia gli italiani con un conto in Svizzera e non sono certo tutti criminali o evasori.

Soprattutto quando si parla di Svizzera la gente pensa male. D’altronde i giornali parlano di conti in terra elvetica solo in occasione di inchieste giudiziarie o finanziarie. Ma aprire un conto è un’operazione legale e normalissima. Ogni cittadino italiano può aprire un conto corrente dove desidera, l’importante è che rispetti alcune norme.

Quali sono queste norme di legge?

  1. Esportazione di capitali: vi sono precisi limiti alla quantità di contanti o valori assimilabili (oro, valute, assegni) che si possono esportare all’estero. Tali limiti non sono ferrei, si possono superare ma occorre dichiararli alla dogana. Ma soprattutto tali limitazioni riguardano solo l’esportazione fisica di capitali, ma oggi, salvo si sia in presenza di soldi sporchi, nessuno si porta in giro grosse cifre. Si possono infatti esportare tranquillamente capitali utilizzando il sistema bancario (bonifico) senza quindi doversi preoccupare di fare dichiarazioni alla dogana.
  2. Monitoraggio fiscale: i depositi e i trasferimenti di capitali all’estero vanno indicati nella dichiarazione dei redditi. Si tratta solo di dichiararne l’esistenza per il cosiddetto monitoraggio fiscale, non entrano infatti nel cumulo dei redditi. Ci sono anche in questo caso limiti e dettagli a cui prestare attenzione, ma non è assolutamente complicato compilare il tutto in maniera regolare,
  3. Dichiarazione redditi: gli eventuali redditi percepiti all’estero vanno dichiarati in modo che possano essere tassati. Ci riferiamo in particolare ai redditi da interesse sul conto oppure a interessi e dividendi sulle varie tipologie di investimento. Il resoconto di questi redditi vengono forniti dalle banche svizzere, a volte spontaneamente a volte a richiesta. Questa parte è sicuramente quella più delicata. Il problema è che tali redditi possono essere già stati soggetti a tassazione svizzera. Si apre quindi il problema della duplice tassazione e di come recuperarla.
Nella nostra guida ti indicheremo, con diversi esempi, come effettuare in tranquillità tutti questi adempimenti. Ti forniremo anche consigli per ridurli al minimo in quanto con alcune accortezze si possono evitare molte operazioni.
Gratis la guida veloce
3 Cose da Sapere per aprire un Conto in Svizzera - ricevila gratis via mail

4 commenti… add one

  1. Se un cittadino italiano ha dei soldi da parte di cui é certa la provenienza, puó bonificarli su un conto svizzero di un amico per fargli un prestito o anche solo per aiutarlo? Cosa si rischia al livello fiscale?

    Reply
    1. Può certamente farlo, ma le suggeriamo di fare una sorta di contratto e spiegare bene il motivo del prestito (o donazione), che come tale dovrà esser restituito.

      Reply
  2. un cittadino svizzero mi può prestare una somma di denaro effettuando un bonifico presso la mia banca sul mio conto corrente ? Graze

    Reply
    1. Sì. Per controlli fiscali dipende poi dall’entità del bonifico e dalla finalità. Consiglio di indicarla nella causale del bonifico per evitar problemi.

      Reply

Lascia un commento