Conto in Svizzera header image

Conto in Svizzera

Come aprire un conto in Svizzera in maniera semplice e regolare
≡ Menu

Aprire un conto in Svizzera

Cassetta sicurezza svizzeraNegli ultimi anni sempre più italiani  sono alla ricerca di rifugi sicuri per i loro risparmi. Il primo posto che viene in mente è sicuramente la Svizzera: vicina, affidabile e con la possibilità di parlare italiano.

Chiariamo subito un punto fondamentale: aprire un conto corrente in Svizzera e in generale portare capitali all’estero è legale e lecito, occorre semplicemente seguire e rispettare alcune regole che ti verranno ben illustrate nella nostra guida.

In questo periodo il fenomeno dei piccoli risparmiatori italiani che hanno aperto un conto o una cassetta di sicurezza in Svizzera è esploso. Si stima che negli ultimi 3 anni gli italiani abbiano spostato dalle banche italiane verso l’estero contanti e titoli per un valore di 75 miliardi di euro (fonte Bankitalia).

Tutte queste persone non sono criminali o evasori. Sono semplici lavoratori che cercano di salvaguardare i risparmi di tutta una vita da un possibile tracollo dell’euro o del nostro paese. Lavoratori che hanno regolarmente guadagnato e pagato le tasse su quei soldi ma che giustamente ora temono che l’Italia non sia più in grado di salvaguardare il loro patrimonio.

L’apertura di un conto in terra elvetica è la migliore assicurazione contro eventi fino a qualche anno fa impensabili, eppure sempre più possibili. Il conto in Svizzera ti consente di difenderti dal crack finanziario dell’Italia, dalla fine dell’euro, dalle imposte patrimoniali sui tuoi risparmi.

Non ti diciamo tutto questo per allarmarti. Ma solo per metterti in guardia. Come ti verrà illustrato nella guida, non occorre spostare subito tutto il patrimonio oltreconfine.  Ma è fondamentale avere da subito un conto fuori dall’Italia, ma anche fuori dai paesi dell’Unione Europea, pronto per ogni evenienza. In tal modo potrai spostare velocemente i tuoi soldi e salvaguardare il tuo futuro e quello dei tuoi familiari.

L’apertura di un conto in Svizzera rappresenta quindi una sorta di assicurazione dei tuoi risparmi. Un’assicurazione che costa meno di una polizza auto ma ti evita danni ben peggiori di quelli che mediamente può causare un incidente d’auto. Un’assicurazione che già oggi ti permetterà di dormire un po’ più tranquillo anche quando sui giornali e le televisioni appariranno notizie allarmanti e soprattutto ti consentirà di mettere velocemente al sicuro i tuoi risparmi di una vita.

  • Finalmente online: Conto in Svizzera – la guida per aprire in sicurezza e in regola il tuo conto corrente in Svizzera!

Il conto in Svizzera è poi fondamentale se decidi di trasferirti all’estero (aprilo prima di trasferirti) in quanto ti servirà da ponte tra l’Italia e il nuovo paese. Indispensabile in particolare se scegli di vivere (e/o  lavorare) in paesi esotici o emergenti (es. Brasile, paesi arabi, Santo Domingo o alte mete esotiche, Thailandia e sud est asiatico). I sistemi bancari in quei paesi infatti non sono totalmente affidabili, è opportuno avere un conto in Svizzera per il grosso dei risparmi.

  • Finalmente online: Conto in Svizzera – la guida per aprire in sicurezza e in regola il tuo conto corrente in Svizzera!

Truffe lingotti d’oro in Svizzera

caveua oro svizzeraSu Plus24 (inserto settimale del Sole 24 Ore) di qualche settimana fa è stato pubblicato un articolo in merito alle truffe in oro custodito in Svizzera.

Tra le miniguide omaggio con Conto In Svizzera c’è anche quella sulla dichiarazione dell’oro fisico, che sia detenuta in Italia o all’estero. E quando si dice estero, spesso si intende Svizzera visto che molti italiani hanno oro depositato nelle classiche cassette di custodia delle banche svizzere, oppure presso caveau di società specializzate come Pro Aurum. Un lettore quindi ci ha chiesto un approfondimento sul tema. Continua …

Il rischio dei Btp e di investire in Italia o nelle banche italiane

rischio italia btpLa quiete prima della tempesta? Passate le varie elezioni europee, in particolare quella francese, sembra essere tornato il sereno sull’Europa. Da una parte è sicuramente vero, ma la realtà è che quello che era il principale problema dell’Europa rimane. Questo problema si chiama Italia.

Il rischio Italia

Le dichiarazioni di Neil Dwane, strategist di Allianz Global Investor, pubblicate su Milano Finanza del 6 maggio, sono significative in proposito:  “Temo Roma, non Parigi” che sottolinea come dopo il voto francese (con lo scampato pericolo grazie alla vittoria dell’europeista Macron) il faro si sposterà su Roma e sull’incertezza del quando e dell’esito del voto politico.

Concetto ripreso anche sul Sole 24 Ore: Continua …

Date dichiarazione fiscale 2017 per i conti all’estero

scadenze fiscali dichiarazione redditi 2017Tempo di dichiarazioni fiscali e, come ricordato nelle nostre guide sulla Dichiarazione del conto all’estero, è importante non sbagliare. Fondamentale poi ricordare le principali scadenze fiscali 2017, già riportate nella guida.

  • 18 aprile – E’ possibile accedere alla dichiarazione precompilata 2017
  • 2 maggio – E’ possibile: accettare, modificare e inviare la dichiarazione 730 precompilata all’Agenzia delle Entrate direttamente tramite internet. Dal 2 maggio è possibile anche modificare il modello Redditi (l’Unico 2017) precompilato.

Continua …

Dichiarazione redditi italiani all’estero e frontalieri – novità 2017

Pubblichiamo di seguito questo articolo del Sole 24 Ore in quanto può essere utile ai nostri iscritti e lettori con conto all’estero. L’articolo riguarda la dichiarazione fiscale dei redditi conseguiti all’estero da cittadini italiani (inclusi i frontalieri).

tassazione redditi esteroLa tassazione del reddito percepito da un lavoratore che presta la propria attività lavorativa all’estero nonché la gestione dello stesso da parte del datore di lavoro comporta una valutazione combinata di più elementi che parte dalla verifica dello status di residenza fiscale. Infatti, sulla base degli articoli 2 e 3 del Tuir, i redditi di lavoro dipendente prodotti all’estero saranno tassati in Italia solo nell’ipotesi in cui il percettore sia residente in Italia. Continua …

Guida 2017 dichiarazione fiscale conto estero con Ivafe

conto svizzera 2017Sono stati pubblicati nell’area riservata gli aggiornamenti delle guide fiscali:

  1. Dichiarazione fiscale conto in Svizzera (ma ricordo che la guida vale in generale per la dichiarazione di conti o capitali all’estero, non solo in Svizzera);
  2. Guida Ivafe.

Le guide consentono di conoscere tutto ciò che serve per dichiarare e pagare le tasse sui capitali detenuti all’estero, che siano conti correnti o altre forme di investimento (incluso i classici conti trading tipici del Forex, Cfd e opzioni binarie).

Come di consueto gli aggiornamenti sono evidenziati in giallo per consentire a chi ha già le precedenti versioni della guide di trovare agevolmente le principali modifiche. Continua …